mercoledì 13 giugno 2012

I miei congiunti e gli Europei

I campionati Europei di calcio, tanto per cambiare dopo l'ennesima figura da niente scoppiata nel mondo dei pallonari nostri. Un po' di tristezza m'è pigliata forte proprio da dentro alla pancia quando hanno fatto vede' nu vecchio, che poi è il Presidente della Repubblica mia, che s'abbracciava n'umbruglione, che poi è pure assai buffone infatti si chiama preciso per come è, ma soprattutto a intelligenza sta messo male assai visto che s'è scommesso almeno un milione e mezzo di euro, e 'sto fulmine della natura è il capitano della Nazionale, che poi è la mia Nazionale. Rendetevi conto di come cazzo stiamo messi! Ma tant'è, pare che so' tutti felici e contenti, e allora sorbiamoci 'sti Europei.



Stiamo tutti in cucina a guardare la partita. Billy piccolo si beve un bicchiere di latte con lo stesso stile di un camionista stanco e affamato intento a cercare non si sa bene cosa dalle parti dell'inguine, Vittoria mugugna al telefono muovendosi convulsamente che pare che sta a fa' riscaldamento prepartita, Purple, la cana, fa il tappeto e zio Billy sembra pensare a come risolvere la crisi economica globale, mentre nonna Vittoria, con la quale abbiamo dovuto litigare non poco per far sì che cambiasse canale per passare quindi da teleternità con rosario flat incorporato al programma della partita, muta,  recita il rosario,  muovendo le labbra e sospirando affranta.
"...tackle e palla in corner" esclama il telecronista.
"Scusate..." interviene nonna Vittoria "ma quanti anni so' che giocano 'sti due, Tackle e Corner?".
Billy piccolo sputa il latte sui capelli di Vittoria che colpisce con un calcio Purple alla quale parte un grosso peto essendo l'unico cane al mondo che li fa rumorosi, i peti, mentre zio Billy, sussultando, si controlla i pantaloni convinto d'essersela fatta addosso.